La marmellata di Zucca è una confettura dal sapore corposo, dolce e deciso, che ben si adatta per essere consumata in abbinamento a formaggi, sia freschi che stagionati.

Come per tutte le marmellate, anche la buona riuscita della marmellata di zucca dipende dalla qualità e tipo della frutta (o meglio in questo caso “Verdura”) utilizzata per la sua preparazione.

Tra le numerose varietà di Zucche esistenti, forse la più indicata è la “Zucca Violina” (anche detta zucca   Butternut),  una varietà tipica e coltivata nelle provincie di Ferrara e Mantova, riconoscibile per la scorza rugosa di colore beige/crema e la compatta polpa arancione.

Marmellata di Zucca e Cannella (con cottura al forno)

Secondo un’antica e tradizionale ricetta delle valli di Comacchio (Ferrara), la cottura della Zucca va fatta in forno. Questo tipo di cottura infatti consente di ottenere un prodotto più delicato, concentrato e gustoso al tempo stesso.

marmellata zuccaTagliate quindi la Zucca in due metà, e dopo aver tolto i semi con un cucchiaio, disponetele su una teglia.

Mettete la teglia in forno per 45 minuti a 200 gradi avendo cura di lasciare la parte “tagliata” esposta verso l’alto.

Al termine della cottura, sulla parte superiore della Zucca si sarà formata una crosta (più o meno spessa e “bruciata”) mentre la parte interna sarà morbida.

Togliete i pezzi di zucca dal forno, rimuovete la crosta e scavate tutta la polpa con un cucchiaio facendo attenzione ad eliminare sia la parte bruciata che la crosta.

La polpa cosi ottenuta (di consistenza simile a quella del purè di patate) potrà essere:
– schiacciata ed utilizzata per preparare ottimi risotti di zucca
– mescolata alla farina ed altri ingredienti per preparare i famosi “cappellacci di zucca”
– schiacciata e servita “in purezza” come contorno per raffinati manicaretti
utilizza come base per la nostra squisita marmellata

Nel caso della marmellata e mentre la polpa è ancora calda, dopo averla schiacciata con una forchetta o schiacciapatate, aggiungete una spolverata di cannella (in sostituzione della cannella, alcuni preferiscono utilizzare una grattatina di zenzero).

Per ogni Kg di polpa cosi ottenuta, servono circa 350 gr di zucchero di canna (la proporzione può variare in funzione della “dolcezza” della zucca utilizzata e/o del sapore desiderato) ed il succo di uno spicchio di limone

Prendete lo zucchero di canna, mettetelo in una pentola anti aderente, fate sciogliere a fuoco basso aiutandovi con qualche cucchiaio di acqua.

Appena lo zuccherò sarà leggermente caramellato, aggiungete la polpa di zucca ancora calda, il succo dello spicchio di limone e portate ad ebollizione. Qualora il tutto risulti essere troppo denso, aggiungete un bicchiere d’acqua.

Attenzione, per una marmellata dal colore limpido e brillante, falle bollire molto dolcemente per 5/10 minuti mescolando di continuo.

Spegnete il fuoco, lasciate riposare per un paio di minuti ed invasettate nei contenitori precedentemente sterilizzati.

Poiché la zucca è stata precedentemente cotta in forno non è infatti necessario farla cuocere a lungo ma è sufficiente farla amalgamare allo zucchero, mantenendo cosi inalterato tutto il suo profumo e dolce sapore.

Un consiglio… trattandosi di una confettura che viene spesso consumata in accompagnamento a formaggi, può essere una buona idea utilizzare vasetti di dimensione media o piccola, come quelli da 200 gr.

Abbellite il tutto con uno dei nostri coprivasetti e voilà …. avrete preparato non solo un’ottima confettura, ma anche un regalo originale e perfetto in grado di stupire i vostri ospiti o amici in tutte le occasioni.

Un suggerimento, il particolare colore giallo aranciato della marmellata è perfetto in abbinata ad un coprivasetto di colore giallo intenso o a contrasto, di colore avorio, magari arricchito da un bel nastro arancione o blu.

Marmellata di Zucca e Zenzero (ricetta classica)

Ingredienti:
700 gr di polpa di zucca tagliata a dadini
300 gr di zucchero
1 pezzo di zenzero

Mettete i dadini di zucca in una pentola con lo zucchero e lo zenzero.

Fate cuocere a fuoco basso, controllando la cottura di tanto in tanto.

Quando la marmellata avrà raggiunto la giusta consistenza (per controllare la consistenza mettetene un cucchiaino su un piattino freddo) frullate il composto con un mixer ad immersione.

Spegnete il fuoco, lasciate riposare per un paio di minuti mescolando di tanto in tanto in modo che la schiuma, se presente, si “sciolga” e versate nei vasetti sterilizzati, avvitando bene i tappi.

Qual è la più celebre tra tutte le zucche?
…sicuramente quella di “Cenerentola”, allegoria e simbolo di rinascita e passaggio… !!

Come verificare se la marmellata che state preparando ha raggiunto la consistenza ideale?
Basta prelevare dalla pentola alcune gocce e versarle in un piattino inclinato: la marmellata dovrà aderire e non scivolare via dal piatto!

Come rendere il sapore della confettura più delicato?
Basta aggiungere alla polpa di zucca qualche fettina di mela e/o un bicchierino di sciroppo di mele.

Come preparare marmellate con colori intensi e brillanti
Gli accorgimenti da seguire per preparare marmellate con colori più intesi e brillanti sono tre:
1- ridurre al minimo indispensabile i tempi di cottura (la cottura prolungata tende a far caramellare lo zucchero, scurire la marmellata e rovina alcune sostanze benefiche)
2- cuocere a fuoco basso
3- usare una pentola ad intercapedine per fare la cottura a bagnomaria. Se non si dispone di una pentola ad intercapedine, basta prenderne due con diametro diverso, inserirle l’una nell’altra e riempire lo spazio con acqua…. e poi far cuocere la marmellata. Cosi facendo si eviterà il contatto diretto diretto con il fuoco che fa caramellare lo zucchero e la marmellata resterà più chiara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Alert: Contenuto Protetto !!